Le Vacanze del Piccolo Nicolas

Le vacanze del piccolo Nicolas

Titolo Originale: Les vacances du Petit Nicolas
Nazione: Francia
Genere: Commedia
Durata: 97′
Anno: 2014

Regia: Laurent Tirard
Cast: Mathéo Boisselier, Valérie Lemercier, Kad Merad, Luca Zingaretti, Francis Perrin, Daniel Prévost, François Damiens, François-Xavier Demaison, Bouli Lanners.

Trama: Con la fine dell’anno scolastico, per Nicolas arriva finalmente il momento delle agognate vacanze. Insieme ai genitori e alla nonna parte per il mare, dove ha modo in poco tempo di stringere nuove amicizie. Tra coloro che Nicolas conosce vi sono Ben (che non è in vacanza ma vive lì), Freddy (che mangia qualsiasi cosa gli capiti sotto mano), George (che parla in maniera buffa perché è inglese), Paul (che piagnucola costantemente), il fastidiosissimo Christopher e la dolcissima Elizabeth, una bambina che con i suoi occhi spalancati non smette mai di seguirlo. Fonte Trama  


Basta registrarsi gratuitamente per vedere tutto il catalogo di CinemaGratis gratuitamente

Durante la registrazione possono essere richiesti dati come nome o mail o carta di credito - Soprattutto questa ultima è necessaria soltanto per avere una registrazione univoca della persona - non verrà addebitato alcun importo sulla vostra carta senza vostra autorizzazione


 

Critica: La scuola è finita, i ragazzini urlanti che calpestano correndo il bidello sono pronti per le vacanze: anche il piccolo Nicolas che, una volta superata la diatriba genitoriale mare vs montagna, si trova felicemente su una spiaggia linda e ordinata, incorniciata da cabine pastello e ombrelloni simili a gelati di frutta, perfettamente inserito in un nuovo gruppetto di simpatiche canaglie impegnate a far danni. La prima pellicola ispirata ai libri per bimbi inventati dal papà di Asterix René Goscinny e da Jean-Jacques Sempé aveva registrato, nel 2009, incassi record in Francia; il suo sequel, come da trend hollywoodiano, si sposta in ambientazione vacanziera, conservando parte del cast (Kad Merad e Valérie Lemercier), ma obbligatoriamente sostituendo il piccolo protagonista, per ragioni anagrafiche. Formula che vince non si cambia, e Le vacanze del piccolo Nicolas restano intrise di nostalgia per un’infanzia da cartolina (vedi i divertenti titoli di testa e di coda) reimmaginata nelle forme colorate e zuccherose alla Jean-Pierre Jeunet (o all’idea che ci si è fatti, col tempo, di lui). Procedendo per episodi di comicità ingenua, innocua e popolare (fatta di espedienti iper abusati), Tirard sembra divertirsi ad accennare citazioni cinefile (da Tati a Shining, da Tim Burton a Moonrise Kingdom) e gli attori a caricare le interpretazioni di personaggi da fumetto. Impercettibili increspature in un film per famiglie che fila via mite come un pomeriggio d’estate.