In the Box

In the Box

Titolo Originale: In the Box
Nazione: Italia
Genere: Thriller
Durata: 81′
Anno: 2014

Regia: Giacomo Lesina
Cast: Antonia Liskova, Niccolò Alaimo, Jonathan Silvestri.

Trama: Una giovane donna si risveglia dentro le quattro mura di un garage. All’interno del piccolo spazio, un’automobile esala anidride carbonica. Ad averla chiusa nel garage è uno sconosciuto che sa ogni cosa di lei, del suo passato. E soprattutto di ciò che ha di più importante al mondo: la figlia piccola che l’aspetta a casa. Non le rivela, però, il motivo per cui l’ha imprigionata ma solo il tempo che ha a disposizione per salvarsi. Fonte Trama  


Basta registrarsi gratuitamente per vedere tutto il catalogo di CinemaGratis gratuitamente

Durante la registrazione possono essere richiesti dati come nome o mail o carta di credito - Soprattutto questa ultima è necessaria soltanto per avere una registrazione univoca della persona - non verrà addebitato alcun importo sulla vostra carta senza vostra autorizzazione


 

Critica: IN THE BOX è un piccolissimo film italiano con ambizioni internazionali che ricorda certi esperimenti riusciti, ma molto isolati avvenutI in passato di produzioni indipendenti ma a largo respiro di pubblico, ed ambizioni forti: penso a Mamba di Mario Orfini con Trudy Styler, piccolo thriller con mono-ambientazione e simile minaccia letale: un film il nostro, su aperta ammissione del regista Giacomo Lesina presente in sala assieme ad Antonia Liskova, completamente nelle mani dell’attore (o meglio attrice in questo caso), che vi compare in ogni inquadratura da inizio alla fine.

Una donna si risveglia legata e bendata all’interno di una macchina cinta da inferriate minacciose alla Mad Max sui finestrini; sotto shock, riesce in qualche modo a liberarsi, per scoprire di trovarsi chiusa in un garage mentre del monossido di carbonio, che fuoriesce indipendentemente dal fatto che la donna riesca a spegnere il motore dell’auto, sta azzerando le riserve di ossigeno.
Un folle la tiene prigioniera là dentro, mentre alcuni aspetti del passato della donna vengono lentamente alla luce: un traffico di cocaina, una fuga col malloppo, un maniaco che sembra aver a che fare con quella storia, il quale subissa la donna di telefonate, elargendo consigli e indovinelli per indurla a salvarsi, tuttavia troppo elaborati per aiutarla veramente.