Dopo la guerra

Dopo la guerra

Titolo Originale: Dopo la guerra
Nazione: Italia, Francia
Genere: Drammatico
Durata: 93′
Anno: 2017

Regia: Annarita Zambrano
Cast: Giuseppe Battiston, Charlotte Cétaire, Jean-Marc Barr, Barbora Bobulova, Fabrizio Ferracane, Elisabetta Piccolomini, Marilyne Canto…

Trama: In seguito all’omicidio di un professore universitario in un agguato terrorista, Marco (Giuseppe Battiston) – ex-militante di estrema sinistra condannato all’ergastolo e rifugiato in Francia grazie alla dottrina Mitterrand – è accusato dallo Stato italiano di essere uno dei ‘cervelli’ dell’attentato e ne è chiesta l’estradizione. Ha inizio, così, la lunga fuga di Marco, assieme a sua figlia Viola (Charlotte Cetaire), che si trasforma ben presto in una guerra mediatica fatta di lettere e interviste. L’arroganza di Marco, che lo porta a difendersi a ogni costo, trascinerà nel fango tutta la sua famiglia rimasta in Italia – sua sorella Anna (Barbora Boboulova), professoressa di italiano in un liceo “bene” bolognese, il cognato Riccardo (Fabrizio Ferracane), giudice penale in ascesa, Bianca (Carolina Lanzoni), la loro figlia di 10 anni e la madre Teresa (Elisabetta Piccolomini). Tutti, innocenti, si ritroveranno a pagare per le colpe passate di Marco senza capirne il perché.Fonte Trama  


Basta registrarsi gratuitamente per vedere tutto il catalogo di CinemaGratis gratuitamente

Durante la registrazione possono essere richiesti dati come nome o mail o carta di credito - Soprattutto questa ultima è necessaria soltanto per avere una registrazione univoca della persona - non verrà addebitato alcun importo sulla vostra carta senza vostra autorizzazione


Note: DOPO LA GUERRA: LE CONSEGUENZE DEGLI ANNI DI PIOMBO
Diretto da Annarita Zambrano e sceneggiato dalla stessa con Delphine Agut, Dopo la guerra è ambientato nel 2002 e racconta come a Bologna l’opposizione alla legge sul lavoro raggiunga il suo apice nelle università. L’omicidio di un giudice riapre allora vecchie ferite politiche ancora aperte tra l’Italia e la Francia. Marco, ex attivista dell’estrema sinistra condannato per omicidio e in esilio in Francia da oltre vent’anni grazie alla “dottrina Mitterand”, è accusato di aver ordinato l’attentato. Il governo italiano ne chiede di conseguenza l’estradizione. Costretto a fuggire con Viola, la figlia sedicenne, Marco vedrà la sua vita cambierà per sempre mentre la sua famiglia in Italia sarà costretta a confrontarsi con le conseguenze dei suoi errori passati.